Compravendite Immobili 2012, continua il crollo

Link sponsorizzati

vendita case 2012Continua il crollo immobiliare in Italia. Nel secondo trimestre 2012 le compravendite immobiliari sono diminuite del 23,6% ,167.721 unità vendute in totale,rispetto allo stesso periodo del 2011 e quelle di immobili ad uso economico del 24,8%. Sono i dati ufficiali riportati dall’ Istat con il bollettino pubblicato oggi. Si tratta del maggior crollo dal 2008.Nel secondo trimestre 2012, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si registrano variazioni tendenziali negative in tutte le ripartizioni territoriali per entrambe le tipologie di compravendita. Le compravendite di unità immobiliari in totale diminuiscono in maggior misura nelle Isole (-30,8%) e nel Nord-est (-26,1%). Diminuzioni tendenziali più contenute rispetto a quella media nazionale (-23,7%) si registrano nel Nord-ovest (-22,6%) e al Sud (-19,9%).
Nel secondo trimestre 2012, per le compravendite in totale la diminuzione tendenziale osservata sul territorio di competenza degli archivi notarili distrettuali aventi sede nelle città metropolitane (-21,8%) è minore di quella registrata negli archivi con sede in altre città (-25,3%). Analogo l’andamento riscontrato per le compravendite di unità immobiliari ad uso residenziale, con un calo del 21,8% nelle città metropolitane e del 25,1% nelle altre città. Anche le compravendite ad uso economico diminuiscono in maniera più marcata negli archivi aventi sede nelle altre città (-27,0%) e più contenuta (-21,0%) negli archivi con sede nelle grandi città.
Mutui stipulati:
anche in questo caso grande flessione: nel secondo trimestre 2012 sono stati stipulati infatti 69.830 mutui, finanziamenti ed altre obbligazioni garantiti da costituzione di ipoteca immobiliare: 67.063 sono stati contratti verso banche e 2.767 verso altri soggetti diversi dalle banche. Rispetto ai 118.834 del secondo trimestre 2011, i mutui, i finanziamenti e le altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare sperimentano una diminuzione del 41,2%.

Link sponsorizzati

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on Twitter

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *