Pagamento Quattordicesima Pensionati 2017

Link sponsorizzati

Dal primo luglio 2017 verrà pagata la quattordicesima ai 3,5 milioni di italiani IN PENSIONE. Saranno coloro che hanno il conto alle Poste a vederla per primi accreditata, dopodichè toccherà agli altri. sarà corrisposta a dicembre se si raggiungono i 64 anni nel secondo semestre del 2017. Non c’è bisoGno di fare nessuna domanda per avere la 14esima che quest’anno avrà una somma variabile tra 336 e 655 euro a seconda del reddito e degli anni di contributi versati.

A chi spetta

a tutti quelli che sono in pensione da lavoro privato, pubblico e autonomo che abbiano compiuto 64 anni di età e il cui reddito personale annuo complessivo non superi i 13.049,14 euro  (due volte il trattamento minimo, circa 1.000 euro al mese). Chi ha un reddito personale fino a 752 euro lordi al mese (9.786,86 euro annui) avrà una somma maggiorata del 30% rispetto agli anni scorsi mentre chi ha tra 752 e 1.003 euro al mese (13.049,14 l’anno) la riceverà per la prima volta.

Non conta quindi il reddito del coniuge né i beni che dovesse avere il pensionato se non danno reddito. La somma viene corrisposta una volta l’anno. La quattordicesima non spetta sui trattamenti pensionistici ai lavoratori extracomunitari rimpatriati.

QUANTO SPETTA

I pensionati con redditi fino a 9.786,86 euro annui, ovvero circa 752 euro al mese per 13 mensilità, per i quali la somma aggiuntiva era già prevista dal 2007 vedranno aumentare l’importo che sarà pari a 437 euro se si hanno fino a 15 anni di contributi, a 546 euro se si hanno da 15 a 25 anni di contributi e a 655 euro se si hanno oltre 25 anni di contributi. I pensionati che hanno un reddito tra 9.786,87 euro e 13.049,14 euro riceveranno una somma variabile tra 336 euro (se hanno fino a 15 anni di contributi) e 504 euro (con più di 25 anni di contributi. Ai pensionati che hanno tra i 15 e i 25 anni di contributi verranno corrisposti 420 euro. Per i pensionati da lavoro autonomo si considerano tre anni di contributi in più rispetto ai dipendenti.

 


Chi non riceve la 14 esima

Chi non riceverà la quattordicesima e ritiene di averne diritto può presentare domanda, on line attraverso il sito internet dell’Istituto INPS , se in possesso, delle credenziali di accesso. Ecco in sintesi a chi spetta e come funziona la norma sulla «somma aggiuntiva» modificata dalla legge di bilancio per il 2017:

 

Il beneficio viene erogato in via provvisoria sulla base dei redditi presunti e sarà verificato appena si conosceranno le informazioni consuntivate dei redditi 2016, o nel caso di prima concessione, del 2017.

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on Twitter

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>