Vantaggi e Svantaggi del 730 Pre Compilato

Link sponsorizzati

A partire dal 15 aprile, grazie al decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175 , è disponibile il 730 precompilato per il pagamento delle tasse Possiamo ottenerlo direttamente dal portale dell’ Inps (bisogna richedere pin e password se già non la possedete) oppure tramite quello dell’ Agenzia delle Entrate. Una volta ottenuto l’accesso possiamo:

  • Modificare i quadri del 730;
  • Controllare il prospetto di liquidazione
  • Confermare il tuo indirizzo e il tuo datore di lavoro o ente pensionistico
  • Scegliere a chi destinare l’8, il 5 e il 2 per mille
  • Stampare e Invia il tuo 730

730_precompilato

Possiamo decidere di stamparlo e presentarlo online oppure al datore di lavoro oppure ai Caf cosi com’è oppure modificarlo. A partire dalla tarda mattinata del 2 maggio, i 20 milioni di contribuenti coinvolti da questa innovazione potranno quindi modificarla o accettarla e trasmetterla all’Agenzia direttamente dal proprio pc. Quali sono i vantaggi e svantaggi dell’ accettazione senza metterci mano?
Il vantaggio è rappresentato dal fatto che non ci saranno controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate, se invece dobbiamo portare in detrazione spese mediche, spese per ristrutturazioni, spese per i figli, interessi mutuo passivo ed altro, l’Agenzia si riserverà il controllo dei documenti stessi.

Link sponsorizzati

Nel caso di presentazione della dichiarazione precompilata direttamente o tramite il sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale, senza modifiche ovvero con modifiche che non incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta: – non si effettua il controllo documentale ai sensi dell’articolo 36-ter del d.P.R. n. 600 del 1973 sui dati relativi agli oneri indicati nella dichiarazione precompilata forniti dai soggetti terzi (interessi passivi, premi assicurativi e contributi previdenziali); – non si applica il controllo preventivo sulla spettanza delle detrazioni per carichi di famiglia in caso di rimborso superiore a 4.000 euro, anche determinato da eccedenze d’imposta“.

La circolare 11-E dell’Agenzia delle Entrate del -23-mar-15 specifica cosa si può modificare senza avere nessun controllo, ad esempio il nome e la residenza, a patto che non si cambi comune o Regione, in questo caso potrebbero variare le aliquote comunali o regionali.

A partire dal PRIMO maggio 2015 il contribuente può accettare o modificare la dichiarazione e trasmetterla via web all’Agenzia delle entrate. Dalla stessa data i sostituti d’imposta, i Caf e i professionisti abilitati possono trasmettere i modelli 730 precompilati accettati o modificati. In tutti i casi il termine per la trasmissione telematica della dichiarazione precompilata, ma anche del modello ORDINARIO (quindo non precompilato) all’Agenzia delle entrate è il 7 luglio.

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on Twitter

1 Response

  1. April 23, 2015

    […] Agenzia delle Entrate dal 15 aprile 2015.Si può accettare quello proposto oppure modificarlo, vedi vantaggi e svantaggi. Chi opta per la modifica è perchè deve portare in detrazione e deduzione varie spese, molto […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *